DISDICI IL CONTRATTO VODAFONE CON UN CLICK

Disdire un contratto con Vodafone per cambiare operatore, è un processo molto semplice e basta seguire pochi e semplici step. Che si tratti di mobile o rete fissa, è fondamentale seguire scrupolosamente le istruzioni, tenendo a mente alcune considerazioni prima di procedere.

Considerazioni da tenere a mente prima di annullare il contratto Vodafone

Prima di disdire un contratto con Vodafone, che si tratti di una rete fissa o mobile, è opportuno considerare se ci sono offerte migliori di altri gestori.

Questo significa calcolare le caratteristiche dell’offerta a cui hai aderito, come il numero totale di Giga disponibili ogni giorno o in 1 mese, il tuo utilizzo quotidiano (se adoperi la linea internet o telefonica per lavoro) e, infine, la qualità della ricezione delle chiamate e del segnale internet.

Vantaggi di Vodafone

Uno dei vantaggi di Vodafone riguardo al diritto di recesso del contratto, è che verranno rimborsati tutti i pagamenti effettuati entro il quattordicesimo giorno dal momento della scadenza del contratto e dalla richiesta di rescissione.

Fra le altre caratteristiche di Vodafone, dobbiamo elencare sicuramente la vasta gamma di offerta per qualsiasi tipo di contratto: privati, aziende, lavoro, casa e tante altre opzioni.

Sul sito ufficiale è possibile trovare tutte le informazioni nello specifico, la pagina è molto ordinata e semplice da leggere grazie alla sua interfaccia intuitiva, sono presenti anche i moduli per richiedere la rescissione.

● Modulo richiesta per ripensamento Telefonia fissa (clicca qui e scarica il modulo).
● Modulo richiesta per ripensamento Telefonia Mobile e Dati (clicca qui e scarica il modulo).
● Modulo richiesta per ripensamento Servizi ADSL e Fibra (clicca qui e scarica il modulo).

Come inviare la disdetta del contratto con Vodafone

È possibile disdire e recedere il contratto con Vodafone in qualsiasi momento, semplicemente comunicando la volontà di passare ad un altro operatore. Per procedere alla disdetta ci sono diverse soluzioni. Ecco quali sono.

● Compilare il form online (clicca qui e vai alla pagina).
● Contattare il Servizio Clienti 190 telefonicamente.
● Inviare una mail all’indirizzo PEC disdette@vodafone.pec.it.
● Inviare una raccomandata A/R indirizzata al Servizio Clienti di Vodafone.
● Recarsi presso i punti vendita e negozi e compilare l’apposito modulo di disdetta.

Bisogna effettuare la richiesta di disdetta del contratto per SIM Mobile prepagata almeno con 30 giorni di preavviso. Vodafone Provvederà automaticamente a disattivare la SIM entro 30 giorni.

Ad ogni modo è necessario leggere con attenzione le condizioni contrattuali in base all’offerta a cui aderisci e firmi il contratto. Sul sito ufficiale è possibile trovare tutte le informazioni.

Informativa sul diritto di Recesso Vodafone

Per quanto riguarda la conclusione del contratto, Vodafone offre il diritto di recedere entro 14 giorni dalla scadenza, senza fornire motivi e senza alcuna penalità. In questo caso basterà informare della decisione scrivendo una dichiarazione esplicita all’indirizzo “Servizio Clienti Vodafone, c/o Casella Postale 109, Asti, 14100”.

È possibile inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno oppure scrivere una mail PEC all’indirizzo sopra elencato.

È importante inviare la comunicazione prima dei 14 giorni dalla scadenza del contratto per esercitare il diritto di recesso.

Quali sono le alternative a Vodafone

Attualmente, grazie al mercato libero è possibile scegliere fra una vasta gamma di operatori mobili e sono sempre di più le nuove soluzioni.

Le alternative dirette sono WindTre, Tim, Ho Mobile e Iliad.

È possibile anche passare ad altri gestori ma questa operazione in molti casi determina un doppio passaggio e, a questo punto, bisogna prendere in considerazione tutti i fattori e comprendere quanto sia conveniente.

Come la maggior parte degli operatori, Vodafone offre condizioni di trasparenza e la possibilità di cambiare gestore in qualsiasi momento, in modo semplice e in tempi ristretti.