DISDICI AUTOGAS NORD CON UN CLICK

Il Gruppo Autogas, tra i principali fornitori nel settore del GPL da oltre 60 anni, offre un servizio affidabile e competitivo nei diversi settori di fornitura di energia quali GPL, luce e gas attraverso il suo brand AGN ENERGIA.

Con più di 250.000 clienti in tutta Italia, 44 uffici e 700 collaboratori, il gruppo è da sempre attento all’ambiente e al sociale ed è in grado di soddisfare ogni esigenza in materia di energia, dalle soluzioni per la casa a quelle business dedicate al mondo del lavoro e dell’imprenditorialità.

Sebbene l’azienda risulti molto apprezzata e in costante crescita, potresti aver bisogno, per vari motivi, di cambiare fornitore. Cerchiamo di comprendere meglio, nel prossimo paragrafo, quali saranno i pro e i contro di questa scelta ed eventualmente i passi da compiere e le formalità da espletare.

Problematiche da conoscere prima dare la disdetta dal tuo attuale fornitore Autogas Nord

Cerca innanzitutto di assicurarti, durante il cambio di fornitore, di non rimanere senza energia. Inoltre ricorda che:

● Se cambi il fornitore e modifichi la potenza, ci saranno probabilmente dei costi accessori da pagare, come un acconto in bolletta o altri oneri per cui è bene sempre informarsi prima e leggere bene il contratto.
● Fatti due conti precisi : valuta le varie tariffe proposte con attenzione, in modo da capire se effettivamente valga o meno la pena cambiare il tuo fornitore.

Disdire Autogas Nord : come fare in pratica

Sebbene sia prassi comune, nei contratti per la fornitura di energia, richiedere al cliente di rimanere almeno un anno, in realtà il consumatore ha diritto di cambiare fornitore quando meglio crede. Ci sono due modalità per farlo, piuttosto semplici e veloci.
● Invia un’email a questo indirizzo: agn.to@agnenergia.com, indicando i tuoi dati anagrafici (quelli dell’intestatario del contratto) e il numero cliente. Dovrai richiedere esplicitamente la disdetta del contratto e attendere la risposta, dove probabilmente ti verranno fornite ulteriori istruzioni per completare l’iter.
● Invia una lettera tradizionale (ancora meglio fare una raccomandata con ricevuta di ritorno) alla sede legale di AGN ENERGIA VIA AMALFI 610088 VOLPIANO (TO). Nella lettera dovrai inserire data e luogo della tua richiesta, i tuoi dati e quelli del contratto, come indicato sopra.
Sia nel caso di una lettera tradizionale, sia nel caso di una e-mail, potresti utilizzare uno schema simile :
“Io sottoscritto…nato a…il…e residente a…in via…in relazione al contratto di fornitura numero…, desidero esercitare il diritto di revoca dal suddetto contratto”.
Non dimenticare di datare e firmare il tuo documento, è molto importante, mi raccomando!

Ulteriori aspetti da considerare

Per riuscire nel tuo intento, è importante che tu conosca le situazioni in cui questa operazione potrebbe incontrare delle difficoltà :
● Se non sei stato regolare con i pagamenti delle fatture, il fornitore potrebbe rifiutare la cessazione del contratto di fornitura finché non avrai saldato tutte le fatture ancora in sospeso.
● Se ci sono variazioni nel contratto che sono ancora in corso. In questo caso dovrai attendere che l’azienda chiuda le modifiche contrattuali e poi potrai disdire.
● Sii consapevole che la disdetta non sarà immediata. Per renderla effettiva occorreranno almeno 15 giorni.

Il mercato libero dell’energia ti offre tante alternative

La liberalizzazione del settore energetico ha fatto in modo che oggi le aziende propongano in continuazione nuove tariffe e nuove soluzioni adatte a tutti, da valutare a seconda di ciò che ci conviene maggiormente o di ciò che è più consono alle nostre abitudini ed esigenze.

A questo proposito ti consigliamo di farti un’idea abbastanza precisa, senza decidere in fretta e furia, leggendo bene le proposte e cercando di capire meglio le offerte delle aziende in base soprattutto alle tue necessità in materia di energia. Queste necessità possono infatti variare molto da persona a persona o da famiglia a famiglia.

Tra i fornitori italiani più competitivi ti ricordiamo
● Enel
● Eni
● Illumia
● Acea
● E.ON
● GDF Suez
● Iren
● A2A

 

Tornare in alto